lunedì 6 luglio 2020

ENNIO MORRICONE e MARIA TRAVIA matrimonio del 13 ottobre 1956




Ennio Morricone (Roma, 10 novembre 1928 – Roma, 6 luglio 2020 ) è stato un compositore, musicista, direttore d'orchestra e arrangiatore italiano.
Originario di Arpino in provincia di Frosinone, ma nato a Roma, figlio di Mario Morricone (1903-1974) e Libera Ridolfi (1905-1994)
Il 13 ottobre 1956 si sposa con Maria Travia : dal matrimonio nascono quattro figli: Marco,AlessandraAndrea, musicista  e Giovanni, regista e sceneggiatore. 
L' Oscar

Il 25 febbraio 2007, dopo cinque candidature non premiate, gli venne conferito, accompagnato da una standing ovation tributatagli dalla platea, il Premio Oscar alla carriera, "per i suoi magnifici e multiformi contributi nell'arte della musica per film".
A consegnargli il premio l'attore Clint Eastwood, icona dei film western di Sergio Leone.

martedì 30 giugno 2020

LINDA CRISTAL e i suoi tre matrimoni.....






L'attrice argentina Linda Cristal, stella di di Hollywood, di film western e protagonista della serie tv Ai confini dell'Arizona, è morta sabato scorso 27 Giugno 2020 nella sua casa di Beverly Hills, nella contea di Los Angeles, all'età di 89 anni per cause naturali. L'annuncio della scomparsa è stato dato dal figlio Jordan Wexler al New York Times. Era nata come Marta Victoria Moya Burges a Buenos Aires il 23 febbraio 1931 da padre francese e madre italiana, entrambi deceduti in un incidente automobilistico nella capitale argentina (dal quale solo lei, 16enne, si salvò miracolosamente), da molti considerato un doppio suicidio.
Dopo una carriera sfolgorante, soprattutto negli anni Cinquanta e Sessanta, si era ritirata dalle scene nel 1985. Linda Cristal inizia la carriera recitando in spettacoli itineranti, dove è scoperta dal regista messicano Miguelito Aleman che la fa esordire, senza essere menzionata Cuando levanta la niebla (1952). In quattro anni gira nove film, tutti di scarsa rilevanza, ma il suo modo di agire sulle scene è notato da emissari della Universal, i quali senza esitazioni la convincono a trasferirsi a Hollywood, dove firma un contratto con lo studios e debutta nel film La saga dei Comanches (1956) del regista George Sherman. Due anni dopo è già nota al pubblico americano per la recitazione offerta in Una storia del West, sempre diretto da Sherman, e nel 1959 si fa apprezzare ancor più nel noir Il portoricano di Paul Stanley. Nel frattempo In licenza a Parigi (1958) di Blake Edwards le permette di vincere il premio Golden Globe per la migliore attrice debuttante.
Con permessi speciali Linda Cristal raggiunge l'Italia, ed è protagonista a Cinecittà in tre kolossal storico-mitologici, Le legioni di Cleopatra (1959, di Vittorio Cottafavi), La donna dei faraoni (1960, diretto dal russo Viktor Tourjansky) e, più tardi, in Le verdi bandiere di Allah (1963, di Giacomo Gentiluomo e Guido Zurli). Linda Cristal ha recitato nel western di grande successo La battaglia di Alamo (1960) di John Wayne e l'anno successivo è nel cast di un altro grande classico western, Cavalcarono insieme di John Ford. Negli anni '60 Linda Cristal passa alla televisione: famoso il suo ruolo nelle 97 puntate della serie Ai confini dell'Arizona (1967-71), dove veste i panni della protagonista, Victoria Cannon. I Cannon vivono nel ranch The High Chaparral, e il capofamiglia, Big John, è sposato con la figlia dei Montoya, Victoria. I Montoya vivono invece nel Montoya Ranch, sotto l'egida di Don Sebastian, padre di Victoria. Questo ruolo le farà vincere il premio Golden Globe per la miglior attrice in una serie drammatica. In tv ha poi recitato in episodi dei telefilm Bonanza, Sulle strade della California e Fantasilandia.
Sempre più sporadici saranno per Linda Cristal i ritorni al cinema, come testimoniano i film Panico nella città (1968) e, soprattutto, A muso duro (1974), al fianco di Charles Bronson. Nel 1985 torna in Argentina, protagonista della telenovela Rossé. Poi il definitivo addio alla professione artistica interrotto solo nel 1988 per una piccola parte per la serie tv General Hospital, dove aveva ecitato nel 1963. Per oltre 30 anni Linda Cristal ha vissuto da pensionata di lusso nella sua residenza di Palm Springs, tornando spesso nella sua villa di Buenos Aires. L'attrice è stata amante dell'attore Adam West e di due uomini d'affari, Arthur Symington e Marshall Shellhardt. È stata sposata tre volte con due divorzi e un annullamento: primo matrimonio con Charles Collins (annullato), poi con l'industriale Robert W. Champion, infine con Yale Wexler (si era separata nel 1966), da cui ha avuto due figli, Gregory e Jordan.

lunedì 29 giugno 2020

ALESSANDRO GASSMANN e SABRINA KNAFLITZ matrimonio dell' 8 giugno 1998


Alessandro Gassmann bello, affascinante, talentuoso come il padre, il grande Vittorio Gassman,è nato il 24 febbraio 1965 a Roma. Sua madre è l’attrice francese Juliette Mayniel, vincitrice nel 1960 di un Orso d’argento per la migliore attrice al festival di Berlino per l’interpretazione nel film Storia di un disertore. Juliette e Vittorio si lasciarono quando Alessandro aveva 3 anni. Nel 2011 Alessandro Gassmann ha scelto di aggiungere una seconda “n” al proprio cognome, ripristinando così la versione originaria del cognome di famiglia.
Alessandro Gassmann è sposato con Sabrina Knaflitz, anche lei attrice. I due sono convolati a nozze nel 1998. Sabrina è nata a Roma come il marito. Suo padre è piemontese di origine austriaca. Knaflitz ha recitato in vari film e serie TV a partire dalla fine degli anni ottanta: il suo esordio fu nel 1988 con I picari di Mario Monicelli, cui seguì nel 1990 Il ritorno del grande amico di Giorgio Molteni. È anche attrice teatrale. La coppia ha un figlio, Leo,cantante nato nel 1998. Conoscere ulteriori informazioni rispetto al matrimonio dei due attori è piuttosto difficile, considerando che da questo punto di vista sono assai riservati.

RENATO POZZETTO e BRUNELLA GUBLER matrimonio del 1967

Renato Pozzetto Laveno-Mombello14 luglio 1940 attore, cantante, comico, cabarettista, sceneggiatore e regista italiano, ha sposato nella Basilica di Sant'Eustorgio Milano nel 1967 Brunella Gubler, di cui rimane vedovo il 21 dicembre 2009. Ha avuto due figli: Giacomo e Francesca.

domenica 28 giugno 2020

VITTORIO GASSMAN,tre matrimoni e grandi amori per " il Mattatore "

Vittorio Gassman con Shelley Winters e la figlia Vittoria
Vittorio Gassman con Nora Ricci e la figlia Paola


Vittorio Gassman con Juliette Mayniel ed il figlio Alessandro 

Vittorio Gassman con Anna Maria Ferrero
Vittorio Gassman con Annette Stroyberg
Vittorio Gassman con Diletta D'Andrea ed il figlio Jacopo

Vittorio Gassman con Diletta D'Andrea

Vittori
o Gassman
 (Genova, 1º settembre 1922 – Roma, 29 giugno 2000) Grandissimo attore  ( I soliti ignoti, Il sorpasso,Riso amaro,La Grande Guerra, C'eravamo tanto amati,La famiglia,Profumo di donna,L'armata Brancaleone,solo per citarne alcuni...) e' consegnato alla storia della commedia all'italiana : uno dei "quattro colonnelli" della risata insieme a Sordi, Tognazzi, Manfredi ma anche regista, sceneggiatore e scrittore italiano,per tutti e' " il Mattatore
Ha vuto un vita sentimentalmente intensissima.
Vittorio Gassman ebbe tre mogli e tre compagne importanti, sempre colleghe attrici:
  • Nora Ricci, prima moglie sposata il 12 aprile 1944. Dall'unione, che terminerà nel 1952, nasce nel 1945 la primogenita Paola, attrice ella stessa e poi moglie di Ugo Pagliai; matrimonio in seguito annullato dalla Sacra Rota
  • Shelley Winters, seconda moglie,sposata nel 1952 e dall'unione, che terminerà nel 1954, ebbe la seconda figlia Vittoria, medico geriatra, sempre vissuta negli Stati Uniti d'America;
  • Juliette Mayniel, importante compagna mai sposata, che gli diede Alessandro, anch'egli attore e regista;
  • Diletta D'Andrea,terza moglie fino alla fine, sposata il 6 dicembre 1970, dalla quale nacque Jacopo oggi regista; 
  • Ebbe inoltre una lunga e tumultuosa relazione con Anna Maria Ferrero tra il 1953 e il 1960, periodo nel quale i due avevano fatto spessissimo coppia anche nel lavoro;
  • dal 1961 al 1963 fu legato all'attrice danese Annette Stroyberg.



tag : Vittorio Gassman,Vittorio Gassman matrimonio con Nora Ricci del 12 aprile 1944,Vittorio Gassman matrimonio con Shelley Winters del 1952,Vittorio Gassman matrimonio con Diletta D'Andrea del 6 dicembre 1970,Juliette Mayniel,Anna Maria Ferrero,Annette Stroyberg,Paola Gassman,Vittoria Gassman,Alessandro Gassman,Jacopo Gassman,

sabato 27 giugno 2020

TARYN POWER e NORMAN SEEFF matrimonio del 1978

Norman Seeff è stato il marito di Taryn Power (13/091953-26/06/2020), la sorella minore di Romina Power e figlia di Tyrone Power e ‎Linda Christian, morta dopo una lunga lotta contro la leucemia. La coppia è stata sposata dal 1978 al 1982, anno della morte del fotografo che durante la sua carriera ha scattato personaggi di fama mondiale come Robbie Robertson, Patti Smith, Robert Mapplethorpe, Andy Warhol e tanti altri. Classe 1939, Norman è nato a Johannesburg in Sud Africa dove ha frequentata la facoltà di scienza e arte presso la King Edward VII School laureandosi con lode. Giovanissimo a soli 17 anni si fa apprezzare come giocatore della campionato nazionale sudafricano di calcio e diversi anni dopo prende la qualifica come medico. Per diversi anni si occupa di medicina lavorando presso il Chris Hani Baragwanath Hospital di Soweto. A 30 anni però decide di inseguire i propri sogni: l’arte e la fotografia e così lascia il Sud Africa per trasferirsi negli Stati Uniti d’America.Norman Seeff arriva così a New York dove le sue fotografie cominciano a farsi apprezzare dalla gente che conta e in particolare da Bob Cato, famoso designer grafico che lo introduce negli ambienti della grande mela. E’ la svolta per Norman che comincia a scattare le prime copertine di dischi fino al primo grande incarico con The Band. Seguono ritratti ed immagini per le più importanti personalità americane. Una carriera in ascesa che lo porta a diventare anche professore di Fotografia al Bennington College in Vermont. Qualche anno dopo grazie a Cato lascia New York per trasferirsi a Los Angeles dove ricopre il ruolo di direttore creativo della United Artists Records conquistandosi diverse nomination ai Grammy Awards. Le sue sessioni fotografiche diventano un cult al punto da filmare con Ike & Tina Turner con cui collabora per più di 35 anni. Proprio in America conosce la donna della sua vita: Taryn Power. I due si sposano nel 1978 e due anni dopo diventano genitori di una figlia di nome Tai Seeff.

ELENA MORALI e LUIGI FAVOLOSO matrimonio del 21 Giugno 2020

Continua a tenere banco la notizia del matrimonio fra la showgirl bergamasca Elena Morali, e l’imprenditore napoletano, ex di Nina Moric, Luigi Favoloso, che si sono sposati con rito masai a Zanzibar, in Tanzania, nelle scorse ore. Una promessa di amore eterno che non ha validità nel nostro Paese, dove, eventualmente, dovrà essere ripetuta con un format più tradizionale per essere ritenuta effettiva. Giovanni Ciacci, celebre stilista dei vip, si è chiesto nello studio televisivo di Barbara D’Urso come faccia Favoloso a sedurre e avere successo con tutte le belle ragazze. La Morali, che ha dimostrato in più di un’occasione di non avere certo timore del contraddittorio, ha risposto piccata: “Ma ci sei tu a letto con noi? Ci sei tutti i giorni tu con noi? Io credo che nella vita l’importante sia stare bene e amarsi: io sto bene e amo qualcuno”. Insomma, secondo l’ex del comico Scintilla, Luigi Favoloso sotto le lenzuola e nella quotidianità ci saprebbe proprio fare… Elena Morali a Live non è la D’Urso ha raccontato la scelta fatta con Luigi Favoloso. I due sono ora in Tanzania e hanno deciso di scambiarsi la promessa di nozze che dovrà essere confermata al ritorno in Italia. Tra i due dunque procede a gonfie vele la storia d’amore, nonostante nelle ultime settimane se ne sono sentite di tutti i colori come per esempio l’ipotesi che Elena sia ricattata da Favoloso e dunque costretta a rimanere al suo fianco. Anche stasera Elena è rimasta piuttosto tranquilla, svelando la grande voglia che hanno i due di passare insieme tutto il resto della vita. Non si arrestano le polemiche con i social network che travolgono proprio la Morali per aver scelto di stare vicino a un uomo sempre al centro del mirino del gossip.....

MARIA ELENA BOSCHI matrimonio in vista con GIULIO BERRUTI ?

Maria Elena Boschi e Giulio Berruti stanno insieme? Ce lo chiediamo ormai da mesi ma i diretti interessati non smentiscono e non accennano alla loro storia d’amore; intanto la rivista Gente li ha beccati al parco con i genitori. Foto che sembrano non lasciare dubbi al gossip, l’attore e la Boschi seduti sul prato e con loro ci sono mamma e papà di lui. Non è un set, nessuna fiction, la coppia è di quelle che potrebbero fare scrivere tanto ma Giulio Berruti nella recente intervista a Vieni da me ha ripetuto ancora una volta di essere single. Una bugia che la sua Maria Elena apprezzerà molto, un po’ meno i fan che vorrebbero saperne di più di questo amore. Gente azzarda la preparazione del matrimonio, l’età c’è per entrambi e anche le esperienze alle spalle, quelle che ti dovrebbero far capire che questa è la storia d’amore della vita, quella del sì. Che siano solo amici, ma che ci fanno allora i signori Berruti con loro due? Mascherine per tutti e la confidenza è evidente a Villa Borghese mentre i paparazzi si nascondono per scattare la spontaneità dell’incontro.Non è certo la pria volta che Giulio e Maria Elena vengono beccati insieme, la prima volta è stata a un evento mondano, sembravano fidanzatissimi ma si sono affrettati a dire che erano solo amici, poi li abbiamo rivisti una volta e un’altra ancora, sempre più sorridenti. L’ultima era a Fregene e c’è scappato anche l’abbraccio, era quello di due teneri amici?

LUCA DI BONVENTURA e CECILIA CARPIO matrimonio del 5 Settembre 2015









Nozze a firenze nella chiesa di S.Spirito per il portavoce di Maria Elena Boschi, Luca di Bonaventura con la giornlista Cecilia Carpio .La Boschi bellissima in un abito in pizzo con corpetto nero,ha attirato l'attenzione di tutti i presenti,anche se tra gli ospiti vi erano altre personlita' del mondo politico e del giornalismo come Enrico Mentana.


lunedì 15 giugno 2020

NICOLA ZINGARETTI e CRISTINA BERLIRI matrimonio del 1999


Nicola Zingaretti (Roma 11 ottobre 1965 ), Segretario del PD e Presidente della Regione Lazio, fratello minore del noto attore Luca e Cristina Berliri si sono sposati,con rito civile, officiato da Francesco Rutelli, nel 1999.Si sono conosciuti nel lontanissimo 1981, durante la sua prima manifestazione studentesca, sconvolta dall’arrivo della notizia dell’attentato di Alì Agca a papa Giovanni Paolo II in piazza San Pietro. Cristina non frequentava il suo stesso liceo, ma l’incontro, quando avvenne, fu indimenticabile, per il timido Nicola. Da quel giorno,  non si sono più lasciati.Hanno due figlie, Flavia Agnese, di 13 e 17 anni. 

Matrimonio LucZingaretti e Luisa Ranieri

domenica 14 giugno 2020

SONIA BRACCIALE e DINO REATTI matrimonio del 1992


Era la notte tra il 7 e l’8 giugno 2012 quando un delitto scosse la Bassa emiliana e tutta Anzola Emilia. Si tratta dell’omicidio di Dino Reatti per cui è stata condannata in Appello a 21 anni di carcere, la moglie di 44 anni,Sonia Bracciale. Lei pare lo volesse fuori dalla loro casa di Anzola dove vivevano da separati e sarebbe stata, dunque, mandante dell’omicidio : Reatti venne ucciso a sprangate da due persone. Questo macabro delitto è al centro della puntata di questa sera di ‘Storie Maledette’, il programma tv, in onda il 14 giugno 2020 su Rai 3 alle 21.20, condotto e ideato da Franca Leosini. Reatti, 48 anni e originario di San Giovanni in Persiceto, era un tuttofare che si occupava, perlopiù, di piccole riparazioni di elettrodomestici. Quella lontana notte di giugno, poco dopo l’una di notte, Reatti sorprese due uomini mentre nella villetta di Anzola in cui abitava con la moglie Sonia Bracciale.
 L’uomo venne brutalmente aggredito  a colpi di spranga 
e si accasciò a terra riverso nel giardino dell’abitazione.Per l’omicidio, come esecutori materiali, sono stati condannati Thomas Sanna (a sedici anni di carcere) legato sentimentalmente alla Bracciale e Giuseppe Trombetta (a quattordici anni). La Bracciale, invece, originaria di Brindisi, è stata riconosciuta in giudizio come mandante dell’omicidio nonostante il ricorso presentato dall’avvocato della donna. La Bracciale fu incastrata all’epoca dalle dichiarazioni rilasciate proprio da Sanna e Trombetta. I due, infatti, sostennero che lei volesse farla pagare al marito e che avesse chiesto loro di dargli una lezione La Bracciale si è sempre dichiarata innocente, la sua versione non è mai cambiata.

martedì 9 giugno 2020

LOREDANA BERTE' e BJORN BORG matrimonio del 5 Settembre 1989

( Il 4 e il 5 settembre 1989, prima con rito civile e poi con rito religioso)

Lei fasciata in un romantico abito rosa, lui vestito in azzurro, come il principe delle favole. Così sono apparsi ieri a mezzogiorno, davanti al sindaco Paolo Pillitteri, la cantante Loredana Bertè, 38 anni, e l’ex campione dei campi da tennis Bjorn Borg, 33 anni, per pronunciare il rituale sì che li ha uniti nella buona e cattiva sorte.Un matrimonio bagnato da una pioggerella fastidiosa, celebrato nella sala a pianterreno di Palazzo Marino, che ha coronato una storia ricca di tutti i classici elementi dell’amour fou un colpo di fulmine, una relazione appassionata turbata dal tentato suicidio di Bjorn, tante controversie legali da superare prima dei fiori d’arancio.Gli sposi sono arrivati con due auto diverse al fatidico appuntamento nel palazzo del Comune. Prima Borg, alle 11.50, su un’Alfa 164, ha varcato il cancello sbarrato e presidiato dai vigili e da un servizio d’ordine predisposto a difesa della privacy della coppia. Pochi minuti dopo è arrivata lei, su una Thema, che è entrata anch’essa all’interno del cortile.Un copione da matrimonio quasi – segreto, un rito che sembrava voler sfuggire la pubblicità, ma che ha avuto un antipatico prologo sulla mascella di un fotografo, malmenato da una guardia del corpo mentre tentava di scattare una foto.Il nervosismo, in verità, più che dall’emozione dei promessi e da un loro desiderio di riservatezza, dipendeva dal fatto che l’esclusiva è stata riservata ad un settimanale.La Bertè e Borg sono stati ricevuti da Pillitteri. Con loro solo una decina d’invitati, parenti e amici strettissimi. Accanto all’ex dominatore dei tornei di tutto il mondo, il figlioletto Robin, quattro anni, amabile paggetto, e il padre Karl, 57 anni, testimone di nozze. Per la Bertè, invece, testimone è stato un amico, Alexander Racic Cardazi. Dopo il sì, il sindaco ha offerto un piccolo rinfresco in una saletta di Palazzo Marino. Mezz’ora in tutto. Poi Pillitteri è dovuto tornare ad occuparsi delle vittime, quasi tutte milanesi, del disastro aereo a Cuba. Gli sposini invece, di nuovo su auto separate, si sono allontanati. Top secret, naturalmente, il nido dove trascorreranno la luna di miele. La bella provocante e l’orso della racchetta si erano conosciuti circa un anno fa proprio a Milano. Un’occhiata galeotta e una fuga a Ibiza avevano dato l’avvio a una storia d’amore rispettosa dei canoni più tradizionali, nonostante i protagonisti sembrassero usciti da due mondi agli antipodi: Bagnara Calabra lei, da Stoccolma lui; da atteggiamenti rissosi, ribelli, anche antipatici lei, dal freddo calcolo e dall’acciaio lui. Come può un computer, nato per battere gli avversari e per tenere saldo in mano il successo, stare al fianco di un ciclone? Come può Ice Borg innamorarsi di un caratteraccio come Loredana? E invece, macché vampira tutto sesso! Macché introverso e triste uomo del Nord! E’ un compagno pieno di passione, mi piace la sua forte virilità>>, dice lei, e ancora frasi disarmanti tipo, mi sembra di vivere in un sogno, vorrei tanto una famiglia.Ma dopo queste dichiarazioni al caramello, nello scorso ottobre un brutto incidente: Borg viene ricoverato d’urgenza al Policlinico per un’intossicazione. Lavanda gastrica: qualcuno parla di un tentato suicidio dopo una lite con la Bertè. Gli interessati smentiscono.E’ stata una banale indigestione, complicata dall’aver bevuto alcol e preso dei sonniferi. La coppia si rifugia in Svezia, i fotografi li ritraggono sorridenti e abbracciati. E non se ne parla più. Però la strada verso i confetti è ancora lunga. I due avrebbero voluto un matrimonio religioso, era stata persino annunciata una grande cerimonia nella basilica di Sant’Ambrogio il 26 febbraio scorso. Trovata pubblicitaria o illusione in buona fede che fosse, le nozze davanti al prete apparivano molto improbabili, essendo Borg stato in precedenza sposato alla tennista rumena Mariana Simionescu con rito ortodosso.Come se non bastasse, c’era anche la battaglia legale sferrata dalla madre di Robin, l’ex fotomodella svedese Jannike Bjorling, per la custodia del bambino. Una complicata questione anche di interessi: il patrimonio di Borg si aggira infatti sui cento miliardi di lire. La Bertè si era invece sposata, solo civilmente con Roberto Berger, figlio del re del caffè Hag e, ai tempi delle nozze, studente di economia. Ma solo questa volta, ha detto Loredana, mi sento davvero una signora....
(fonte Repubblica e foto TvSorrisi e Canzoni)

lunedì 8 giugno 2020

FRANCESCO ROCCA e DINA DORE matrimonio del 1994




E un matrimonio in grande stile nel 1994 tra Francesco Rocca e Dina Dore a Gavoi,a cui partecipano piu' di 700 invitati. Lui stimato dentista molto conosciuto nel paese per eesere figlio dell'ex sindaco,risultera 14 anni dopo essere il mandante dell'omicidio della moglie trovata uccisa e legata con lo scotch nel bagagliaio della sua macchina,nel garage di casa,con la figlioletta di pochi mesi ancora nel seggiolino dell'auto.
I fatti risalgono al marzo del 2008, quando la vittima è stata ritrovata nel bagagliaio della sua auto, chiusa nel garage di casa. A inchiodare il marito della vittima è stato un supertestimone. Ma sarà un dettaglio a permettere agli inquirenti di guardarlo come mandante della morte della mogli, ossia un pelo trovato sullo scotch con cui è stata tappata la bocca della vittima. Soltanto dopo due anni un uomo ha rivelato alle autorità che un operaio all’epoca minorenne, Pierpaolo Contu, gli ha confessato di aver ucciso Dina su richiesta proprio di Rocca per una somma pari a 250mila euro. La prova del Dna conferma il tutto. E a testimoniare contro Rocca è stata anche la sua allora amante Anna Guiso. Rocca vine alla fine condannato come mandante del delitto della moglie in tre gradi di giudizio, mentre a Contu verranno assegnati 16 anni di carcere in via definitiva, in quanto esecutore materiale dell’omicidio. Insomma, una storia a dir poco tragica, come tanti casi di cronaca affrontati da programmi tv.....



domenica 7 giugno 2020

PIPPO BAUDO e KATIA RICCIARELLI matrimonio del 18 gennaio 1986







(Angela Lippi,la prima moglie)
Il 18 gennaio 1986 , alle ore 10.30, a Militello In Val di Catania, viene celebrato il matrimonio tra il presentatore Pippo Baudo ,Militello In Val di Catania 7/6/1936 al suo secondo matrimonio ), e Katia Ricciarelli, Rovigo 18 gennaio 1946 .
I due si separeranno 18 anni dopo nel 2004 ed otterranno il divorzio nel 2007.
Il primo matrimonio di Pippo Baudo e' quello con Angela Lippi da cui nascera' la sua unica figlia Tiziana.

Alessandro Baudo,il figlio segreto