Per vendere le tue cose o le tue creazioni artigianali

Visualizzazione post con etichetta 12 maggio 2011. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta 12 maggio 2011. Mostra tutti i post

sabato 14 maggio 2011

MATRIMONIO VINITA AGARWAL e MUQUIT : le foto del matrimonio durato 72 ore del 12 maggio 2011


Ecco le prime foto del matrimonio,a Venezia, durato 72 ore di Vinita Agarwal,la figlia del magnate indiano Pramod Agarwal..

link correlati:
VINITA AGARWAL e MUQUIT : 72 ore di festa per il matrimonio...

VINITA AGARWAL e MUQUIT : 72 ore di festa per il matrimonio del 12 maggio 2011 con gli elefanti,un dirigibile e..Shakira..

Altro che Bollywood. C´entra davvero poco col cinema popolare hindi prodotto a Bombay il mega-matrimonio che, da ieri fino a sabato, per un totale di 72 ore ininterrotte, occuperà i luoghi più belli di Venezia. Ci sono perfino due elefanti, asiatici naturalmente, e un dirigibile. Pramod Agarwal, il magnate indiano del ferro, pressoché sconosciuto agli italiani (e, di fatti, tra gli 800 invitati ci sono soltanto suoi compatrioti, molti russi e qualche americano) ha deciso che 20 milioni di euro erano la cifra giusta per celebrare come si deve il matrimonio della figlia Vinita e del suo promesso Muquit.
E, per festeggiare meglio, nel frattempo si è comprato per un miliardo e seicento milioni di dollari le principali miniere brasiliane. Per fare un po´ di musica e di spettacolo, sono arrivati i Gothan Project, Franco Dragone (il direttore artistico del Cirque du Soleil) e Shakira, che questa sera si concederà per 45 minuti. Un anno fa, dopo un piccolo test in incognito, la famiglia ha scelto chi avrebbe dovuto cucinare: lo staff dell´Harry´s Bar di Arrigo Cipriani e quello di Massimiliano e Raf Alajmo, già diventato celebre alle Calandre di Sarmeola di Rubano, vicino a Padova.
Sei mesi fa è arrivato il primo contatto col San Clemente Palace Hotel & Resort, l´albergo di lusso sull´isola veneziana: la richiesta chiedeva massima discrezione, disponibilità ad accogliere 400 ospiti e a lavorare in collaborazione con lo staff indiano, un sistema di security a prova di intrusi, approdo vietato sull´isola, lavanderia in funzione 24 ore su 24 per rinfrescare i chilometri di tessuti preziosi destinati ad avvolgere la sposa, le parenti e le amiche.
Nonché ordinanze speciali per consentire gli spostamenti di ottocento ospiti attraverso la laguna. «Ma la cosa sulla quale hanno insistito di più sono stati i fiori - racconta un capocameriere - Dovevano essere rossi, fucsia, arancioni e gialli, con un gran numero di orchidee e rose. Poi, volevano i marchi più importanti del lusso italiano, così l´intera collezione di Bulgari è finita in tante vetrine. E per finire hanno chiesto i costumi del Settecento che abbiamo esposto un po´ dappertutto».
A fornirli, e a disegnarne di nuovi è stata Antonia Sautter, già protagonista di molti Carnevali. Ma la verità è che a Venezia stanno lavorando tutti, dai sarti ai parrucchieri, dai fioristi ai pasticcieri, e non basta. Tanto è vero che alle 5 di ieri pomeriggio, alla Scuola Grande della Misericordia, gli uomini dell´Harry´s Bar e quelli della famiglia Alajmo lavoravano fianco a fianco, un miracolo che solo grandi quantità di denaro possono realizzare, sistemando 40 diverse varietà di formaggio sui banconi, e poi verdure, ortaggi e ancora verdure, visto che tra le prime richieste della famiglia Agarwal c´è stata quella di un catering vegetariano.
La festa si sposterà all´Arsenale, per culminare domani a San Clemente, dove la cappella rinascimentale annessa all´albergo servirà "da sfondo" al matrimonio vero e proprio. E dove lo sposo arriverà in sella a un cavallo bianco. Nel parco secolare, una tensostruttura alta dieci metri, con pannelli ispirati agli affreschi veneziani e 50 lampadari di Murano, ospita tavoli, catering e un tempio dorato, quello dal quale gli sposi partiranno per pronunciare le loro sette promesse, secondo la tradizione induista........
(fonte La Repubblica)
LE FOTO DEL MATRIMONIO